L’Angolo delle News – Le Top della 1° di Aprile

In questa nuova rubrica cercherò di raccogliere tute le notizie, “tech” e non, della settimana e proporvele il sabato per avere un rapido ed efficace resoconto di quelle che sono le News più importanti degli ultimi 7 giorni.

Chiamate Whatsapp: 

dopo mesi in cui ha funzionato solo su invito, la possibilità di fare chiamate tramite Whatsapp è disponibile a tutti gli utenti Android. Gli utenti iOs ,invece, dovranno pazientare ancora qualche settimana.whatsapp-play-banner C’è ancora molto da lavorare dal punto di vista qualitativo (il nostro interlocutore ci sente con un ritardo medio di 1 secondo e la voce non è limpidissima), ma questa funzionalità su una piattaforma con un’utenza enorme, può avere solo grandi potenzialità!

 

Microsoft Surface 3: 

Microsoft presenta ufficialmente il nuovo Surface 3: è progettato per arricchire la linea di tablet Surface Pro con un modello più indirizzato agli usi “personal” che professionali, un dispositivo dotato di chip Intel a 64-bit (Atom x7), schermo da 10,8″ con risoluzione Full HD e rapporto prospettico 3:2, 2 Gigabyte di RAM minimi e storage di base da 64GB. Le porte di interfaccia includono un lettore di schede microSD, una porta USB 3.0, una DisplayPort e una Micro USB per ricaricare le batterie.
id421733
Il supporto alla connettività include un modello solo WiFi o uno con rete 4G/LTE, mentre la batteria dovrebbe durare un giorno intero in condizioni di utilizzo standard. Trattandosi di un dispositivo con CPU x86, il nuovo Surface 3 è in grado di far girare un vero sistema operativo come Windows 8.1: l’upgrade a Windows 10 sarà gratuito entro un anno dall’uscita del nuovo OS. Il modello base di Surface 3 costa 500 dollari, 609,90 euro in Italia, e per chi avesse necessità di un sistema in grado di funzionare da mini-laptop una tastiera a collegamento magnetico costa altri 130 dollari (164 euro in Italia); disponibili anche nuove stilo digitali colorate al prezzo di 50 dollari ciascuna (54,99 euro in Italia).

a

Chromebit:

Google ha annunciato la sua nuova Chromebit. Si tratta, in pratica, di un Chromebook integrato all’interno di un dongle HDMI che premette di trasformare, a tutti gli effetti, una TV in un computer a basso costo.

asuschromebitProdotto da Asus, Chromebit integra un processore Cortex-A17 quad-core con una GPU Mali-760, 2GB di RAM e 16 di storage. Prevista anche la compatibilità con Wi-Fi e Bluetooth. Il device è poco più grande di una Chromecast e può essere ruotato per adattarsi al meglio alla presa HDMI della TV. Google ha affermato che Chromebit sarà disponibile nol corso dell’estate a poco meno di 100 dollari in varie colorazioni.

a

HTC One M8s:

Arriva in Italia, disponibile già da maggio, l’HTC One M8s. Il top di gamma dell’anno scorso trova quindi una nuova giovinezza in questa sua versione s grazie al processore Qualcomm Snapdragon 615. Oltre al nuovo “cuore”, l’HTC One M8s ha anche una batteria un po’ più grande, da 2.840 mAh, e la stessa fotocamera da 13 megapixel montata sul nuovo HTC One M9. Questo è forse un miglioramento ancora più rilevante rispetto alla versione originale, viste le prestazioni discutibili (per un top di gamma) dell’M8 in ambito fotografico. Display da 5 pollici in full HD e schermo Corning Gorilla Glass per resistere agli urti.one-M8

Dal lato software, troviamo Android 5.0 Lollipop con interfaccia HTC Sense 6 – mentre HTC One M9 monta la Sense 7. Al momento si conosce solo il prezzo per la Gran Bretagna, che è pari a 380 sterline circa, al cambio sono circa 520 euro.

a

Nikon 1 J5:

Nikon presenta la nuova Nikon 1 J5, una macchina fotografica mirrorless compatta con obiettivi intercambiabili della famiglia 1 Nikkor. L’azienda sottolinea la la sua capacità di girare video in 4K/15. Dotata di sensore CMOS da 20,8 megapixel retroilluminato, sul retro abbiamo un touchscreen da 7,5 cm basculante (180 gradi) da usare tanto per regolare le impostazioni quanto come mirino nelle situazioni più difficili. La Nikon 1 J5 è poi dotata di connettività Wi-Fi ed NFC per un veloce abbinamento allo smartphone, che si potrà usare anche come telecomando a distanza.

Questa fotocamera offre una gamma ISO da 160 a 12.800, e per la riduzione del rumore si affida al processore EXPEED 5A. Secondo Nikon la velocità di scatto continuo (fino a 60 FPS a fuoco fisso, fino a 20 FPS con AF continuo) e il veloce sistema autofocus ibrido “permettono di catturare azioni che potrebbero sfuggire persino a una fotocamera reflex”. Per attivare questa modalità basterà impostare la macchina sulla modalità “Sport 3”, e successivamente selezionare la velocità della raffica. I video 4K sono in 15p, e oltre a questi la nuova Nikon 1 J5 può girare nel più tradizionale FullHD a 30p (1080p), oppure è possibile arrivare a 120 FPS, vale a dire in slow motion. Per ridurre le vibrazioni si affida al sistema E-VR, che stabilizza le immagini anche quando si usa lo zoom 4X. Non manca poi la possibilità di creare filmati in modalità time lapse: in questo caso si può scegliere l’intervallo di scatto tra 5, 10 e 30 secondi, per video che possono unire fino a 300 fotografie. Per quanto riguarda il prezzo ancora non si sa nulla,negli Stati Uniti sarà venduta in kit con l’obiettivo 1 Nikkor VR 10-30 f/3.5-5.6 PD Zoom a 499 dollari.

a

Honor 6+:

Honor ha annunciato la disponibilità e il prezzo ufficiale dell’Honor 6+ , il suo nuovo top di gamma.  L’Honor 6+ costa di listino 399,99 euro, e sarà disponibile su Amazon e altri canali nei prossimi giorni.

Presentato ufficialmente al Mobile World Congress 2015 di Barcellona, l’Honor 6+ è uno smartphone Android con schermo da 5,5 pollici e risoluzione Full HD (1920×1080 pixel).

Si distingue dagli altri smartphone per le due fotocamere posteriori da 8 MP, che l’azienda chiama unique bionic eagle eye. Combinando i dati di entrambe, secondo Honor, si dovrebbero ottenere immagini migliori. Otto megapixel anche per la fotocamera frontale di questo Honor 6+. Quanto all’hardware troviamo il SoC HiSilicon Krin 925, sviluppato dalla stessa Huawei; è un SoC a 28 nm che unisce quattro core Cortex-A15 (1,8 GHz), altri quattro Cortex-A7 (1,8 GHz) e GPU Mali-T628 MP6. A completare la dotazione hardware abbiamo 3 GB di RAM, 32 GB di spazio per l’archiviazione e una batteria da ben 3.600 mAh. Come altri prodotti Honor, poi, anche questo nuovo Honor 6+ può alloggiare due schede SIM  rinunciando però allo slot MicroSD.

Si ringrazia HDBlog per le News.

TGA