L’Angolo delle News – Le Top della 2° di Maggio

Settimana non ricchissima di News, andiamo a vedere insieme le più importanti:

Top 5 Produttori di Smartphone nel Q1:

Arriva da IDC la classifica dei migliori 5 produttori mondiali di smartphone, stiamo ovviamente parlando del solo primo trimestre del 2015. Secondo la società di ricerca il numero complessivo di device mobili commercializzati in questa prima parte dell’anno è di 336.5 milioni, il 16.7% in più dello scorso anno, se consideriamo tuttavia anche i feature phones arriviamo fino ai 458.9 mln.

 Apple ha mantenuto un trend impressionante grazie alle ottime vendite di iPhone 6 e 6 Plus (61.2 mln), nonostante questo è Samsung la leader del mercato grazie all’incremento di vendite dei modelli entry-level in aree del Sudest Asia, Medio Oriente e Africa. La casa coreana ha subito una preoccupante flessione rispetto allo scorso anno, su questo concordano tutti, lo share si è infatti ridotto al 24.5% viste le 82.4 mln di unità vendute nel Q1. Tuttavia c’è da considerare che in questo primo trimestre non è considerata la vendita dei nuovi top gamma Galaxy S6/S6 Edge, per questo sarà più interessante valutare i numeri del trimestre in corso.
image_new

Apple può contare dunque su un salto considerevole di 3 punti percentuali rispetto allo scorso anno (18.2% attuale), ma a guadagnare sono tutti i produttori entrati nella top 5, a discapito di Samsung. Lenovo adesso è terza grazie all’acquisizione di Motorola Mobility, la distanza dalle due concorrenti in testa è notevole ma il 5.6% di share vale ben 18.8 milioni di smartphone venduti.

Poco meno ha fatto Huawei (5% e 17 mln di unità), in crescita costante grazie alle ottime vendite dei suoi top gamma della serie P e i buoni risultati della serie Y, a contare è anche l’appeal che la casa cinese si è guadagnata dentro e fuori dai confini. Chiude questa breve classifica LG (4.6%) che può contare su ben 15.4 mln di smartphone venduti nel Q1 2015 e una crescita pari al 25.3% rispetto allo scorso anno.

Importante sottolineare la crescita della voce ‘Altriche include dei nomi di rilievo come Xiaomi, Microsoft ed HTC, non abbiamo il dettaglio ma vediamo che nel complesso i volumi sono aumentati (del 20%) fino a toccare le 141.7 mln di unità.

a

ZTE presenta Nubia Z9:

ZTE ha finalmente calato il sipario sull’ultimo dispositivo appartenente alla nuova serie Nubia Z9, dopo aver presentato nelle settimane appena trascorse i modelli Z9 Max e Z9 Mini. ZTE si è riservata di lanciare in un secondo momento Nubia Z9 proprio per mostrare al pubblico il primo esperimento di display leggermente arrotondato ai bordi laterali, spessore ultrasottile e tutta una serie di funzionalità touch poste proprio ai bordi del display, riassunte nell’innovativa tecnologia Nubia FIT (Frame Interactive Technology) che potranno essere utilizzate dall’utente per interagire con il sistema operativo (come effettuare uno slide con le dita sui bordi per spegnere lo schermo e molto altro).

image_new (1)

ZTE Nubia Z9 non rinuncia a niente quando si parla di prestazioni al top, e analizzando le sue caratteristiche troviamo un display battezzatto 2.5D da 5.2″ fullHD (1920×1080) realizzato da Sharp con una densità di pixel pari a 424ppi, il processore scelto è l’ultimo di Qualcomm, il tanto discusso Snapdragon 810 con un clock di 2.0 Ghz mentre la RAM è pari a 3 o 4GB a seconda della versione.

Scheda tecnica completa:

  • Display 2.5D 5.2″ fullHD (1920×1080), Sharp, 424ppi
  • SoC Qualcomm Snapdragon 810 a 2.0 Ghz
  • Adreno 430
  • Sistema Android 5.0 Lollipop personalizzato Nubia UI 3.0
  • RAM 3GB (prevista anche una variante con 4GB)
  • Memoria interna 32GB/64GB
  • Fotocamera posteriore Sony IMX234 da 16Mpxl con OIS (la stessa di LG G4), f/2.0, riprese video 4K
  • Fotocamera anteriore Sony IMX179 da 8 Mpxl (f/2.4, 80° field of view)
  • Supporto LTE Cat.4
  • Chip Audio dedicato, AKM AK4961 Hi-Fi
  • Supporto dual-SIM, Bluetooth 4.1, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (dual-mode), NFC (A/B)
  • Batteria non rimovibile da 2900 mAh

Grazie al supporto della banda FDD-LTE, ZTE Nubia Z9 funzionerà senza alcun problema anche dalle nostre parti. A completare la dotazione abbiamo una scocca in metallo, la possibilità che in alcuni paesi venga lanciata anche una versione con 4GB di RAM ed il supporto dual-SIM.

ZTE Nubia Z9 sarà disponibile in due colorazioni che ne identificano anche le versioni, Black con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna e Gold con 4GB di RAM e il doppio dello spazio di archiviazione, definita dal produttore “Elite”.

  • ZTE Nubia Z9 ‘Black’: 3499 Yuan > 564$
  • ZTE Nubia Z9 ‘Gold’: 3999 Yuan > 645$

Mancanti al momento informazioni più precise sulla commercializzazione, che ricordiamo avverrà a partire dal mercato cinese.

a

Xiaomi Mi4 LTE:

Nonostante l’uscita dei nuovi modelli Mi Note e Mi Note Pro, il top gamma dello scorso anno continua ad essere riproposto da Xiaomi sui vari listini online anche in una versione più economica del Mi4 originale, ma non parliamo del nuovo Mi 4i destinato alla fascia media del mercato, bensì di Xiaomi Mi4 con 2GB di RAM invece che 3, in arrivo anche in Italia a breve tramite i consueti canali import con firmware in italiano e Play Store già installato.

xiaomi-mi4-lte-snapdragon-801-2gb-ram-5-sharp-jdi-1080p-cam-13mpx-sony-imx214Proposto a 249€ con spedizioni previste a partire dal 16 maggio, parliamo di uno smartphone ancora attuale grazie all’utilizzo del SoC Qualcomm Snapdragon 801, gli ottimi materiali che da sempre hanno contraddistinto questo device, il display da 5 pollici fullHD in grado di garantire un ottimo livello di ergonomia, 16GB di memoria interna non espandibile, fotocamera Sony IMX214 da 13 Mpxl e, non meno importante, la presenza del modulo LTE in questa variante.

Un prezzo assai interessante per uno smartphone con queste caratteristiche tecniche, disponibile per il momento nella sola colorazione nera.

a

GIGABYTE P55K – Notebook Gaming:

Gigabyte amplia la propria offerta di notebook gaming con il nuovo P55K, un prodotto di fascia medio/alta che va ad inserirsi in un segmento di mercato molto popolato e decisamente difficile, ma che al tempo stesso vanta un vasto bacino di utenza. P55K è un laptop da 15,6 pollici che utilizza un pannello Full-HD 1080p guidato da una scheda grafica Nvidia GeForce GTX 965M. Per chi non ha dimestichezza con i chip mobile di Nvidia, ricordiamo che si tratta di una GPU Maxwell GM204 (1024 CUDA CORE), costruita con processo produttivo a 28nm, con frequenza base di 924 MHz e 4GB GDDR5 cloccati a 5 GHz.

Tornando al laptop, la CPU utilizzata è un Quad-Core Intel Core i7-4720HQ , con 16GB di Memoria RAM DDR3 e Hard Disk da 1TB (SSD mSATA opzionale); Gigabyte ha inoltre integrato una tastiera Full-Sized, 4 USB 3.0, HDMI, D-Sub ed SD card reader. Parlando infine di misure, il portatile misura 38,1 x 26,9 x 3,3 millimetri e pesa 2,4 chilogrammi; il prezzo base è di 1250 dollari. Specifiche complete a questo link.

a

AMD presenta le schede grafiche Radeon R9 380, 370 e 360 OEM:

Durante l’ultimo Financial Analyst Day 2015, svolto lo scorso 6 Maggio, AMD ha mostrato diverse novità e tra queste ha presentato ufficialmente le ultime APU serie 7000 oltre alle schede grafiche OEM Radeon R9 380, R9 370 ed R9 360.

Partiamo proprio dalle schede grafiche Radeon, se non altro per frenare l’entusiasmo degli appassionati che si aspettano di trovare GPU di nuova generazione. I nuovi chip Radeon OEM infatti (prodotti per i System Builder), sono dei rebrand di prodotti già esistenti sul mercato, e fortunatamente diversi da quelli che troveremo sul mercato Retail.

Più nel dettaglio, il produttore utilizza GPU a 28nm Tonga Pro, Pitcairn e Bonaire XT; eccole in dettaglio:

image_new

Al momento non si hanno dettagli sui prezzi di questi nuovi prodotti; supponiamo che le Radeon R9 3X0 non prevedano un incremento di prezzo rispetto alle soluzioni attualmente in commercio, mentre per le APU Mobile il discorso è leggermente differente. Aspettiamo quindi ulteriori notizie da parte di AMD per questi SoC che senza dubbio sono molto interessanti, soprattutto sul lato consumi.

a

Google sarebbe al lavoro su due Nexus: un Huawei da 5.7″ e un LG da 5.2

Appena ieri erano giunte voci di corridoio sul prossimo device della linea Google Nexus, che volevano Huawei al lavoro su un device da 5.7″. Oggi arriva un’ulteriore conferma a riguardo da parte del fondatore di Android Police, che cita fonti anonime.

Ma ci sarebbe di più: le stesse fonti avrebbero rivelato che ci sarebbe un altro Nexus in fase di sviluppo, prodotto da LG e con display intorno ai 5.2″. Nemmeno in questo caso è la prima volta che sentiamo una notizia del genere, anzi: le prime indiscrezioni a riguardo erano circolate circa due mesi fa.

Una doppia scelta di terminali – uno per la classe smartphone e uno per la classe phablet – è la strategia più sensata: bestioni del calibro del Nexus 6 non sono per tutti, anche se si diffondono sempre di più. Inoltre, sono proprio i Nexus 4 e 5 di LG che sono riusciti a fare breccia non solo nel cuore degli appassionati, ma anche nel mercato. La generazione attuale, invece, sta andando piuttosto male.

Sarà interessante vedere se Google deciderà effettivamente di optare per il binomio Huawei – LG, e in che modalità. Verranno entrambi rilasciati in contemporanea, verso settembre/ottobre come al solito? Oppure Google si adatterà a tempistiche più in stile Samsung, con il flagship vero e proprio nella prima metà dell’anno e il phablet in tempo per le spese natalizie? Per ora non possiamo che fare supposizioni. La probabile data di rilascio (di almeno uno dei due) è ancora a mesi di distanza.

a

Games: Shadow of Mordor Goty Edition e Gta 2 nella vita reale

Warner Bros. ha annuncia che La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor – Game of the Year Edition, ultima fatica di Monolith Productions, sarà disponibile in Italia a partire dal 19 maggio, e non dal 5 maggio come precedentemente riportato. Sarà venduta a un prezzo di 59,99 perPlayStation 4 e Xbox One e a un prezzo di euro 49,99 per PC.

Come ben saprete, si tratta di una versione estesa del titolo: comprende, ovviamente, il titolo originale e tutti i DLC disponbili, ma anche diversi contenuti di altra natura. Vi ricordiamo cosa conterrà di preciso:

  • Story Pack: Lord of the Hunt e The Bright Lord
  • Skin: Dark Ranger, Captain of the Watch, Lord of the Hunt, The Bright Lord, Power of Shadow e Lithariel
  • Rune: Hidden Blade, Deadly Archer, Flame of Anor, Rising Storm, Orc Slayer, Defiant to the End, Elven Grace, Ascendant, One with Nature
  • Missioni: Guardians of the Flaming Eye, The Berserks e The Skull Crushers Warband
  • Modalità Sfida: Test of Power, Test of Speed, Test of Wisdom, Endless Challenge, Test of the Wild, Test of the Ring, Test of Defiance Challenge Modes
  • Caratteristiche addizionali: Photo Mode

La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor ha ricevuto molte critiche positive, ed è stato accolto con grande entusiasmo dai videogiocatori. A partire dal suo lancio, avvenuto durante lo scorso ottobre, ha ricevuto più di 25 riconoscimenti come Game of the Year al Game Developers Choice Awards 2015 e otto award al D.I.C.E. 2015.

a

Come sarebbe quindi Gran Theft Auto 2 nella vita reale? La risposta è disponibile nel filmato, riportato qui sotto, in cui il tutto è stato caratterizzato dalla classica visuale dall’alto, elemento comune ai primi episodi di GTA, il tutto sfruttando ovviamente un drone. Il risultato è sicuramente molto interessante, di conseguenza il consiglio è quello di mettersi di fronte allo schermo, aprire il classico pacchetto di pop-corn e godervi il video fino in fondo.

a

Si ringrazia HDBlog per le news.

TGA